Martedì 22 marzo
Montechiaro d’Asti

Un viandante di oggi sulle strade di Romanico Monferrato

Tante le storie ancora da scoprire e da raccontare. Fatti realmente accaduti e leggende si intrecciano dietro a ogni pietra, capitello e affresco delle pievi e delle chiese che fanno parte oggi del progetto Romanico Monferrato. Nel suggestivo incontro di Montechiaro d’Asti, l’Architetto Marina Cappellino, attraverso un racconto di immagini, ha fatto vedere al pubblico che cosa il “viandante di oggi”, il turista, può trovare andando alla scoperta di questo immenso patrimonio artistico.
Partendo dalle radici storiche di quest’area, un breve discorso per inquadrarla anche dal punto di vista geografico e far vedere come questa era centro d’importanti traffici commerciali nel corso dei secoli, dal Mediterraneo al Nord Europa.
Tra il pubblico, sempre più appassionati ed esperti del settore, tra cui la studiosa, Architetto Sara Inzerra e Monsignor Vittorio Croce. Presenti anche il padrone di casa, il Sindaco di Montechiaro d’Asti, Paolo Luzi.
A questa seconda serata di formazione, del mese di marzo, sono intervenuti inoltre l’Architetto Federica Emanuel, Coordinatore del progetto Romanico Monferrato e il giornalista Carlo Cerrato per la Fondazione Giovanni Goria.